Sicilia

cerca solo su News cerca su LaSicilia.com

   Home Page :: News :: PASQUA ENNA 2005 - Le Manifestazioni Religiose della Settimana Santa Ennese per il 2005
 

[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]

PASQUA ENNA 2005 - LE MANIFESTAZIONI RELIGIOSE DELLA SETTIMANA SANTA ENNESE PER IL 2005

Le attività che si svolgono ad Enna nel corso dell’anno solare hanno lo scopo di celebrare e trasmettere riti di notevole suggestione non solamente per i cattolici ma anche per tutta la popolazione civile interessata allo studio degli usi e dei costumi delle genti, come riprova il notevole interesse dimostrato dall’afflusso di visitatori stranieri ed italiani che si verifica durante i Riti della Settimana Santa. Anche quest’anno si sta proponendo di organizzare in una cornice di suggestività e di profonda religiosità i riti della Settimana Santa articolati dalla Domenica di Palme alla Domenica in Albis.

L’obiettivo che si intende perseguire con la programmazione proposta è quello di imprimere alle varie festività un indirizzo comune ed armonico, come momenti successivi di una stessa ideale celebrazione, consentendo con detti riti il ripetersi della storia dei grandi eventi che stanno a fondamento della Religione Cattolica. Collateralmente a questo obiettivo principale si prevede di realizzare quello di affiancare al rito una manifestazione turistico-culturale ad esso strettamente correlata idealmente, legando l’evento storico agli agganci più moderni o addirittura attuali della società per cui chiunque sceglie di partecipare per seguire una delle manifestazioni ha la possibilità di arricchirla con i significati ed i motivi dell’altra. Si presume, inoltre, che per la edizione 2004 la presenza di turisti provenienti dalle città italiane e straniere sarà massiccia e partecipata, dando all’organizzazione un valido riconoscimento operativo sia come realizzazione di riti tradizionali che come richiamo turistico di alto contenuto culturale.

Il Presidente
Umberto Tornabene

ELENCO DELLE CONFRATERNITE
(secondo l’ordine di processione)

SS. Passione (1660)
SS. Crocifisso di Pergusa (1973)
Maria. SS. di Valverde (1799)
Maria SS. delle Grazie (1835)
SS. Sacramento (1687)
S. Giuseppe (1580)
Maria SS. del Rosario (1785)
Maria SS. Addolorata (1875)
Maria SS. della Visitazione (1874)
Sacro Cuore di Gesù (1839)
Spirito Santo (1800)
Maria SS. Immacolata (1754)
Anime Sante del Purgatorio (1615)
Maria SS. La Nuova (1531)
SS. Salvatore (1261)

I riti della Settimana Santa ad Enna

Descrivere la Settimana Santa di Enna, senza considerare la storia della città e i fatti che hanno determinato secoli di tradizioni, può sembrare semplice, specie se ci si limitasse solamente all’elemento folkloristico. Infatti non si può ignorare il ruolo che le Confraternite hanno esercitato nel passato, quando Castrogiovanni viveva la dominazione spagnola, sotto la quale furono importati usi e costumi.

Proprio nei costumi e nell’ordine proprio delle processioni risulta chiara l’influenza degli usi delle “Confradias” spagnole.

Le Confraternite la cui esistenza risale a diversi secoli fa, sono nate, oltre che per promuovere culto, principalmente come opere di pietà, di carità, di assistenza e volontariato.

Le finalità di tali aggregazioni tendono anche a promuovere la dignità della persona umana mediante l’impegno concreto ottenuto nelle forme e nei modi necessari, per la rimozione di situazione di bisogno e di emarginazione, individuali e collettive.

Ma a distanza di circa cinquecento anni, la Settimana Santa Ennese ci fa ancora rivivere, in materia sempre diversa e smorzato in un tono di mestizia, quel fascino particolare della celebrazione dei riti che precedono la Pasqua. Un po’ in tutta la Sicilia la Settimana Santa è caratterizzata da processioni simili a quella di Siviglia: i Misteri, gruppi statuari della Passione di Gesù, sfilano tra Giovedì e Venerdì Santo a Trapani, Erice, Caltanissetta, Ragusa Ibla ed in altri paesi più piccoli.

Ad Enna invece accade qualcosa di originale che non si riscontra altrove: un’infinità di personaggi che ordinati e composti percorrono le vie della città per l’intera Settimana Santa.

Un Venerdì Santo, epicentro della Settimana Santa, con migliaia di Confrati ed i Fercoli del Cristo Morto e dell’Addolorata in una processione che accomuna protagonisti e spettatori in un’atmosfera mistica e di silenzio/preghiera.

E poi Domenica di Resurrezione festa di “pace” per una cristianità in gioia per un Dio che ha sconfitto la morte ed il peccato, ridando agli uomini la dignità di figli dell’Onnipotente.

Proprio attraverso quanto sopradescritto La Settimana Santa Ennese costituisce uno degli elementi fondamentali che permettono di capire le origini e la cultura parti integranti del patrimonio della nostra Città.

Questo rito nasconde avvenimenti e storie che a distanza di tempo ci fanno rivivere, la Passione e Morte di nostro Signore Gesù Cristo.La compattezza, il rispetto, il silenzio, il rumore dei lenti passi, il dolore delle processioni e la religiosità caratterizzano e distinguono la Settimana Santa Ennese da tutte le altre manifestazioni d’Italia e in particolare dell’Isola.

Colonna sonora di un’atmosfera così suggestiva sono le note solenni delle tradizionali marci funebri composte per lo più da grandi musicisti Ennesi ispirati da questi avvenimenti sono riusciti a trasmettere, attraverso la musica, le loro emozioni e sentimenti, completando, con un tocco quanto mai appropriato, il quadro finale che si presenta a quanti per la prima volta si affacciano a questo spettacolo.

P R O G R A M M A

Domenica delle Palme

- ore 9.00 Partenza dalla Chiesa di S.Bartolomeo della Confraternita dello Spirito Santo alla Chiesa di S.Leonardo;

- ore 10.00 Partenza dal Santuario di Papardura della rievocazione vivente della “Entrata di Gesù in Gerusalemme”; si snoderà per Via Libertà e V.le IV Novembre indi arrivare in P.za S.Sebastiano dove avrà lettura la Passio di Nostro Signore Gesù Cristo secondo Vangelo;la processione dipartirà per la Chiesa di S.Leonardo ove avrà termine con la Benedizione delle palme e la S.Messa;

Le Confraternite partiranno dalle rispettive chiese di appartenenza alla volta del Duomo per l ’”ora di adorazione” al SS.Sacramento nei seguenti giorni

- ore 16.00 Partenza dal Convento di Montesalvo della processione in apertura della Settimana Santa Ennese del Collegio dei Rettori;

- ore 17.00 Partenza dalla Chiesa di S. Giovanni della Confraternita di M.SS. del Rosario;

- ore 18.00 Partenza dalla Chiesa di S.Leonardo della Confraternite SS.Passione e SS. Crocifisso di Pergusa

- ore 19.00 Partenza dalla Chiesa del Salvatore della Confraternita del SS.Salvatore.

Lunedì Santo

- ore 11.00 Partenza dal Convento di Montesalvo della Confraternita di M. SS.ma della Visitazione;

- ore 16.00 Partenza dalla Chiesa di S. Agostino della Confraternita di M.SS.ma delle Grazie;

- ore 17.00 Partenza dalla Chiesa di S.Tommaso della Confraternita del SS. Sacramento

- ore 18.00 Partenza dalla Chiesa della Donna Nuova della Confraternita di M.SS. ma La Nuova;

Martedì Santo

- ore 16.00 Partenza dalla Chiesa di S.Bartolomeo della Confraternita dello Spirito Santo;

- ore 17.00 Partenza dalla Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio della Confraternita Anime Sante;

- ore 18.00 Partenza dal Santuario di S. Giuseppe della Confraternita di S. Giuseppe;

Mercoledì Santo

- ore 9.30 Partenza dal Santuario di Valverde della Confraternita di M.SS.ma di Valverde:

- ore 10.30 Partenza dalla Chiesa di M.SS.ma del Popolo della Confraternita del Cuore di Gesù;

- ore 11.30 Partenza dalla Chiesa della Addolorata della Confraternita di M.SS.ma Addolorata;

- ore 12.30 Partenza dalla Chiesa di S.Francesco della Confraternita di M.SS.ma Immacolata;

- ore 13.30 Messa Solenne con Benedizione e processione in Duomo;

- ore 16.00 Appuntamento annuale con la poesia dialettale sacra ennese presso la Chiesa di San Marco;

- ore 19.00 PERGUSA - Rievocazione vivente della Passione e Morte di Gesù, a cura della Confraternita del Crocifisso di Pergusa.

v Per ciò che concerne gli orari di apertura delle processione da Domenica delle palme a Mercoledì Santo, verranno confermati gli stessi orari di svolgimento delle processioni di tutte le Confraternite che Vi prendono parte, le quali si muoveranno alla volta del Duomo onde partecipare all’ora di adorazione con il SS.mo Eucaristia.Viene fatto obbligo a tutte le Confraternite che, per turno e secondo programma, arrivano al Duomo , di predisporre adeguata presenza in Chiesa e di porsi doverosamente in atteggiamento di preghiera al SS.mo Eucaristia, in maniera da evitarne l’abbandono e garantire una avvicendamento naturale con le Confraternite che Le succederanno, tranne che quest’ultime, per impedimenti dovuti a situazioni metereologiche avverse, dovessero riportare ritardi.

v Possibilità di reinserire il Gonfalone del Comune di Enna, come è avvenuto nel passato, in apertura della processione del collegio dei rettori Domenica di Palme.

Giovedì Santo

Saranno allestite presso tutte le sedi delle Confraternite esposizioni artistiche che consentiranno di poter ammirare quanto di meglio viene detenuto da ogni singola Confraternita.

Venerdì Santo

- ore 16,45: Partenza della Confraternita della Passione per il tradizionale trasferimento al Duomo insieme a tutte le altre, le quali, durante il loro inserimento, garantiranno la necessaria continuità e agevolezza nella fase automatica di accodamento.
- ore 17,00: L’Urna del Cristo Morto arriverà al Duomo.
- ore 18,15: Le Confraternite ,al loro arrivo in Duomo, entreranno, dall’ ingresso principale, mediante l’impegno della navata centrale sino all’altare Principale,ove potranno, al loro passaggio, omaggiare l’Urna del Cristo Morto che lì si trova, per poi riuscire,dopo aver girato dalla navata secondaria della cappella del SS.mo ed impegnato la corsia di ritorno, attraverso la porta secondaria, onde posizionarsi in Piazza Duomo pronti a dare inizio alla Processione.
Verranno altresì predisposti regolari transennamenti nel colonnato di sinistra della Chiesa, onde meglio definire gli spazi occorrenti alla corsia d’arrivo e partenza, e per i quali occorre impedire il concentramento di fedeli, turisti etc, che arrecherebbero pregiudizio al regolare svolgimento dei preparativi alla processione.
- ore 18,15: Inizio della processione.

- ore 19,00: Escono la spina santa e i fercoli.

- ore 20,45 (circa) Arrivo alla chiesa del cimitero.

- All’arrivo delle Confraternite al cimitero , le stesse scenderanno prima al piazzale antistante della Chiesa dei Cappuccini, quindi attraverseranno le arcate della chiesa in senso orario, per poi riuscendo posizionarsi negli appositi spazi riservati, secondo l’ordine di arrivo processionale, nella piazza grande dell’ingresso principale del Cimitero

- Alle spalle delle Confraternite saranno dislocati i servizi igienici onde consentire, in maniera agevole e ordinata, l’uso di tali servizi, ubicati appositamente con apertura rivolta verso il Nord.

- Il Palco, da cui sarà effettuata la benedizione solenne, verrà situato all’angolo tra l’inferriata del Piazzale e le mura di cinta del prospetto centrale del Cimitero con prospettiva lato Est, al fine di consentire una vista più agevole sia ai Fercoli e ai fedeli intervenuti che a tutte le Confraternite presenti e dislocate nell’apposito spazio a loro riservato.

Al termine della Solenne Benedizione impartita:

A) I fercoli e la Spina Santa entreranno in Chiesa (se agibile)
B) Le confraternite riprenderanno la Processione nell’ordine loro spettante.

- Non appena sarà giunta alla partenza la confraternita di M. SS.la Nuova, i Fercoli e la Spina Santa usciranno dalla Chiesa e si prepareranno all’ accodamento nella processione; senza inutili perdite di tempo.Pervenuti al Duomo la processione generale ha termine.

Indi l’Urna del Cristo Morto ripartirà per rientrare nella propria Chiesa, e successivamente il Fercolo dell’Addolorata rientrerà rispettivamente alla propria.

Pasqua di Resurrezione

- ore 18.00 Partenza dalla Chiesa del SS. Salvatore e dalla Chiesa di S. Giuseppe dei fercoli del Cristo Risorto e della Madonna che provenendo da percorsi diversi ed opposti daranno vita alla tradizionale “Paci” che avrà luogo in Piazza Mazzini; la processione si concluderà in Piazza Duomo con l’entrata di entrambi i Fercoli nella Chiesa Madre.

Domenica in Albis

- ore 18.00 Partenza dal Duomo di Enna della processione delle Confraternite del SS.Salvatore e di S.Giuseppe accompagnate dal Vicario Foraneo della città e da tutti i fedeli, con arrivo al Castello di Lombardia ove, sul lato Sud, verrà impartita la “Benedizione dei Campi” .Al rientro in Duomo le Confraternite, con la partecipazione del simulacro dello Spirito Santo, daranno vita alla tradizionale “Spartenza”, che avrà luogo in Piazza Mazzini, da dove ciascuna di loro, assieme al proprio fercolo rientrerà nella rispettiva chiesa.

vai al sito web

Sei il lettore numero 15102 di questa news o articolo


[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]
IL NOSTRO SPONSOR

Categorie - Categories
 · Affiliati a LaSicilia.com
 · Agriturismo
 · Associazioni
 · Arte e Cultura
 · Aziende
 · Bed and Breakfast
 · Camping
 · Cinema
 · Città e località
 · Eventi e Appuntamenti
 · Fotografie
 · Gastronomia e Prodotti Tipici
 · Genealogia
 · Governo ed Enti Pubblici
 · Home Pages e Blog
 · Hotels
 · Immobiliari e Affitti
 · Internet
 · Libri e Video
 · Musica
 · Musei
 · News ed Articoli
 · Prodotti Tipici Siciliani
 · Ristoranti e Trattorie
 · Scuola e Università
 · Siciliani e Siciliane
 · Terme e Centri Benessere
 · Sport
 · Viaggi e Turismo
 · TV e Stampa
 · Villaggi Turistici
 · Miscellanea

[ Aggiungi il tuo sito, Segnala la tua struttura, Segnala un Evento, Suggerisci una News ]

Note legali, Cookie Policy e Privacy

© 1995-2006 Sicily Network - Realizzazione: Studio Scivoletto - 01194800882
LaSicilia.com® è un marchio registrato

CERCA su Google

Limitazione di responsabilità - Con riferimento ai documenti disponibili su questo servizio, nè Studio Scivoletto, nè i suoi dipendenti forniscono alcuna garanzia, implicita o esplicita, nè si assumono alcuna responsabilità legale riguardante l'accuratezza, la completezza o l'utilità di tali informazioni. Studio Scivoletto declina ogni responsabilità per tali contenuti o per il loro uso.