Sicilia

cerca solo su News cerca su LaSicilia.com

   Home Page :: News :: Non chiamatela tazzina! È stata presentata all’evento “AltaQuota AltaModa” di Roma Moak Style, la prima collezione di vestiti per tazzine di caffè
 

[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]

NON CHIAMATELA TAZZINA! È STATA PRESENTATA ALL’EVENTO “ALTAQUOTA ALTAMODA” DI ROMA MOAK STYLE, LA PRIMA COLLEZIONE DI VESTITI PER TAZZINE DI CAFFÈ

La natura e l’arte, come aspetti di ogni viaggio, sono i temi dominanti a cui è ispirata Haute Couture Moak, l’originale collezione di abiti per tazzine di caffè. Il rito che ruota attorno al mondo della bevanda scura, alla convivialità ad esso legata, si arricchisce con delle vere e proprie opere d’arte. La tazzina, infatti, è interpretata come un corpo da vestire con un abito di alta moda.

Ed ecco che entra in scena l’estro della giovane e creativa stilista Loredana Roccasalva! L’artista siciliana ha saputo declinare in Moak Style il viaggio, filo conduttore di tutta la collezione presentata il 14 Luglio 2005 a Villa Borghese in occasione dell’evento “AltaQuota AltaModa”.

Colori forti e solari. Ricami e pietre preziose. Pizzi che ricordano i rosoni delle chiese barocche. Così come alte piume che riprendono i pennacchi e le decorazioni dei carretti siciliani o le tonalità e le forme come echi della flora mediterranea. Non si può fare a meno di notare come Loredana Roccasalva abbia saputo dosare i tratti passionali della sua terra di origine.

Oltre agli abiti per le tazzine, la stilista ha creato in collaborazione con l’orafo Massimo Izzo tre tazze gioiello che si ispirano all’impetuosità e al fascino del mare, presentate proprio in occasione di “AltaQuota AltaModa”. Oro, diamanti, turchesi e corallo sono i preziosi elementi utilizzati dai due artisti e che combinati tra loro fanno di Moak Joallerie una collezione unica ed esclusiva.


Moak Style

Tazza Rosone:

Tessuto patchwork effetto riga dai colori primari assemblati secondo una logica di ipercromia e contrasto. L’ispirazione del patchwork nasce dall’idea propria delle culture contadine del sud del mondo di riciclare e assemblare gli “scarti”. Da questo nasce l’idea di fare un cappottino per la tazza con inserti in cotone lavorati all’uncinetto che riproducono i rosoni delle chiese barocche della nostra Val di Noto ricamata poi con coralli rosa e perline di vetro come un vero abito d’alta moda.










Tazza Natura:

Gonna doppia balza in grosgrain verde intenso, con pieghe asimmetriche tenute da un nastro in tinta, ricamata a mano con schegge di corallo rosa autentico e giada a simboleggiare i rosa delle aurore e dei tramonti ed il verde delle piante grasse, tripudio di natura.

Tazza Viaggio:

La collana per la tazza ha una collaretta di tessuto in cotone effetto patchwork con una passamaneria fatta all’uncinetto che riproduce i rosoni delle chiese, una frangia realizzata in vetro e legno e palline di lana infeltrita, come i vecchi pastrani che si indossavano per andare in viaggio. Questa collaretta ha un movimento asimmetrico e gioioso, colorato e divertente, come lo spirito giocoso che anima questa collezione.



Moak Luxury

Tazza Agave:

Tazza realizzata in piuma d’oca tinta verde e rafforzata alla base da un bordo lavorato all’uncinetto con inserti di rametti di corallo (resina) e madreperla, chiusa da una spilla raffigurante un tralcio di fiori fatto di perline.
L’ispirazione nasce dall’osservazione delle forme e dei colori della flora mediterranea: agavi, coralli, tripudi di infiorescenze singolari che rendono in un determinato periodo dell’anno la Sicilia, terra di vera, unica, singolare bellezza.
Ed e’ proprio osservando tutto ciò che ho cucito addosso a questa tazza quest’aria di mediterraneità intrecciata all’uncinetto, antica tecnica delle nonne, che dà quel tocco di hand made a questo abito per tazza haute-couture.

Tazza Pennacchio:

Il modello di questo “abito” per tazzina haute-couture “Pennacchio” ha una verticalità estrema, talvolta anche esagerata, che nasce dai pennacchi, appunto, delle bordure dei cavalli che trainavano i carretti siciliani nei periodi di festa.
Mentre il nastro pieghettato, che in maniera inversa, è una gonna per la tazza, ha i colori tipici delle decorazioni che si facevano sul carretto.
Un ricamo di perline di vetro dai colori vivaci ne rifinisce il bordo. Le pieghe sono trattenute alla base da un nastro di raso porpora che rende elegante e allo stesso tempo leziosa la gonnella haute-couture.


Per ulteriori informazioni:

Annalisa Di Raimondo
MEDIAGLOBE
Mobile: 3388317288
adiraimondo@media-globe.it

Sei il lettore numero 14202 di questa news o articolo


[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]
IL NOSTRO SPONSOR

Categorie - Categories
 · Affiliati a LaSicilia.com
 · Agriturismo
 · Associazioni
 · Arte e Cultura
 · Aziende
 · Bed and Breakfast
 · Camping
 · Cinema
 · Città e località
 · Eventi e Appuntamenti
 · Fotografie
 · Gastronomia e Prodotti Tipici
 · Genealogia
 · Governo ed Enti Pubblici
 · Home Pages e Blog
 · Hotels
 · Immobiliari e Affitti
 · Internet
 · Libri e Video
 · Musica
 · Musei
 · News ed Articoli
 · Prodotti Tipici Siciliani
 · Ristoranti e Trattorie
 · Scuola e Università
 · Siciliani e Siciliane
 · Terme e Centri Benessere
 · Sport
 · Viaggi e Turismo
 · TV e Stampa
 · Villaggi Turistici
 · Miscellanea

[ Aggiungi il tuo sito, Segnala la tua struttura, Segnala un Evento, Suggerisci una News ]

Note legali, Cookie Policy e Privacy

© 1995-2006 Sicily Network - Realizzazione: Studio Scivoletto - 01194800882
LaSicilia.com® è un marchio registrato

CERCA su Google

Limitazione di responsabilità - Con riferimento ai documenti disponibili su questo servizio, nè Studio Scivoletto, nè i suoi dipendenti forniscono alcuna garanzia, implicita o esplicita, nè si assumono alcuna responsabilità legale riguardante l'accuratezza, la completezza o l'utilità di tali informazioni. Studio Scivoletto declina ogni responsabilità per tali contenuti o per il loro uso.