Sicilia

cerca solo su News cerca su LaSicilia.com

   Home Page :: News :: Etnafest Catania - fino al 21 novembre la terza edizione del festival. Sul palco anche Lou Reed, Joao Gilberto, Philip Glass, Manhattan Transfer
 

[ leggi i commenti a questa news (1) | commenta questa news ]

ETNAFEST CATANIA - FINO AL 21 NOVEMBRE LA TERZA EDIZIONE DEL FESTIVAL. SUL PALCO ANCHE LOU REED, JOAO GILBERTO, PHILIP GLASS, MANHATTAN TRANSFER

Una "colata" di musica, arte e cinema lunga quasi un anno intero. Un festival che si appropria di uno dei simboli più rappresentativi della Sicilia per guardare all'area del Mediterraneo. La terza edizione di Etnafest prende il via a Catania per conludersi il 21 novembre.

Una kermesse che non nega la sua anima promozionale per la Sicilia, ma che vuole essere nello stesso tempo un'occasione di dialogo con i "vicini di casa" dei paesi del bacino mediterraneo, oltre che col resto del paese. Tante le occasioni ghiotte e i nomi di richiamo, in particolare nella sezione musicale, che propone ospiti come Lou Reed, Chico Buarque de Hollanda, Joao Gilberto, ma anche Philip Glass e i Manhattan Transfer.

"La sezione musica di EtnaFest - spiega il direttore Gianni Morelembaum Gualberto - si propone di esaminare e presentare una panoramica il più possibilmente esauriente sulle elaborazioni musicali che caratterizzano la nostra contemporaneità, senza steccati stilistici di natura artificiosa e di presunzione elitaria". La programmazione è a sua volta divisa nelle sezioni Jazz Club, Suoni, Immagini e Visioni, Nuove Musiche - Antiche Tradizioni e Ai Confini della Musica.

La ricerca è invece il leitmotiv della sezione artistica, come sottolinea il curatore Angelo Scandurra. "Catania è città fantasmagorica, rigogliosa e carezzevole, fulgida e umbratile, fascinosa e malinconica - dice Scandurra - Catania è città che osserva. E noi, che ci sentiamo conquistati dalle sue lusinghe, dalla sua malia, abbiamo aperto con lei un colloquio, come si dice: da uomo a uomo. Perciò anche quest'anno il programma di Etnafest Arte rispecchia tali finalità: l'arte che cerca l'uomo e l'uomo che cerca l'arte".

La Sicilia e la sicilianità sono protagoniste della sezione cinema (curata da Sebastiano Gesù), costruita soprattutto sulla proiezione di materiale documentario, con due escursioni al di là dei confini dell'isola, con le proiezioni dedicate a Friederich Wilhelm Murnau (a giugno e luglio) e a Jean Pierre Dardenne (ottobre).

Musica
Dopo l'apertura il 16 gennaio con i Klezmatics, la rassegna prosegue il 21 gennaio con il Karl Berger Octet, l'ensemble del vibrafonista tedesco considerato uno dei grandi dell'avanguardia americana, impegnato per il suo unico concerto europeo in un omaggio a Don Cherry. Il cartellone (che si chiude con i Manhattan Transfer il 21 novembre) è una carrellata di celebrità: oltre ai già citati poeti/cantautori brasiliani, Philip Glass (10 aprile) e Lou Reed (7 marzo), da citare anche il chitarrista John Scofield, il fisarmonicista francese Richard Galliano (in coppia con il vibrafonista Gary Burton), ma anche Carla Bley e John Zorn.

Arte ed eventi collaterali
Luoghi e figure del mondo verghiano sono il tema della prima esposizione, quella inaugurale dedicata agli inediti del pittore Bruno Caruso. Il 25 e 26 marzo si ricorda il centenario della nascita dello scienziato Ettore Majorana con incontri, proiezioni e anche una rappresentazione teatrale. Incastonato nel cartellone di Etnafest anche un festival internazionale di poesia, nell'ambito del quale saranno coinvolti anche cantautori come Gino Paoli, Roberto Vecchioni ed Edoardo Bennato che leggeranno i testi delle loro canzoni senza accompagnamento musicale, come poesie.

FONTE: Repubblica.it

IL PROGRAMMA

MUSICA - la "Sezione Musica" di Etnafest è stata divisa in segmenti che meglio vogliono veicolare e presentare l'intero progetto.

"Jazz Club", come lascia chiaramente intendere sin dal titolo, ospiterà alcune fra le più significative personalità, storiche quanto contemporanee, di quella che, giustamente, è considerata la principale esperienza musicale del XX secolo: il jazz.

"Suoni, Immagini e Visioni", di volta, in volta, accoglierà progetti firmati da grandi artisti e destinati a illustrare il possibile rapporto fra musica e immagini, soprattutto in ambito cinematografico.

"Nuove Musiche, Antiche Tradizioni" presenterà, invece, celebrati esponenti di quelle culture musicali extra-europee che, nutritesi di grandi tradizioni, per lungo tempo sono state ignorate o trascurate e che oggi, invece, forniscono straordinaria linfa vitale a nuovi sincretismi, a innovativi codici espressivi.

Per concludere, "Ai Confini della Musica" cercherà di testimoniare esaurientemente quella modernissima ricerca musicale contemporanea che si pone volutamente al di fuori (e, al contempo, al di dentro) di ogni etichetta, realizzando progetti innovativi senza preclusione alcuna nei confronti delle proprie fonti, di volta in volta popolari, improvvisative, accademiche, nella creazione di un repertorio il cui impegno non esclude un nuovo e più proficuo, più intenso rapporto con il pubblico, lontano da ogni incomunicabile elitarismo, pur mantenendo un approccio rigoroso, alieno ad ogni facile compromesso.

MUSICA - Nuove Musiche, Antiche Tradizioni

lunedì 16 gennaio - The Klezmatics
mercoledì 25 gennaio - Abdullah Ibrahim Trio - I Nuovi Cameristi African Suite
giovedì 27 aprile - João Gilberto
martedì 9 maggio - Dino Saluzzi Trio - Chico Buarque de Hollanda

MUSICA - Ai confini della Musica

sabato 21 gennaio - Karl Berger Octet In the Spirit of Don Cherry
sabato 25 febbraio - Absolute Ensemble dir. Kristjan Järvi - ABSOLUTE/ZAPPA®
martedì 7 marzo - Lou Reed
mercoledì 5 aprile - London Saxophonic
sabato 22 aprile - Steve Martland Band
mercoledì 26 aprile - Looper & John Tilbury MASSI
mercoledì 31 maggio - Carla Kihlstedt Trio 2 Foot Yard
sabato 3 giugno - Trapist
giovedì 6 luglio - Oren Ambarchi/Giuseppe Ielasi
lunedì 10 luglio - John Zorn & Masada

MUSICA - Jazz Club

sabato 4 febbraio - David Kikoski Trio
giovedì 23 febbraio - The Steve Kuhn Trio
lunedì 13 marzo - Richard Galliano NY Trio plus Gary Burton
mercoledì 15 marzo - Bobby Previte & Coalition of the Willing
sabato 18 marzo - James Blood Ulmer Septet with Vernon Reid
giovedì 30 marzo - John Scofield plays the music of Ray Charles
sabato 1 aprile - Billy Bang Group
martedì 18 aprile - Yusef Lateef Quartet
giovedì 4 maggio - Jim Hall & Geoffrey Keezer
sabato 20 maggio - The World Saxophone Quartet Experience Tribute to Jimi Hendrix
domenica 2 luglio - Carla Bley Big Band

MUSICA - Suoni, Immagini e Visioni

mercoledì 8 marzo - Phillip Johnston - Transparent Quartet
lunedì 10 aprile - Philip Glass Ensemble Powaqqatsi
lunedì 15 maggio - Alvin Curran & Domenico Sciajno Sonic Graffiti

ARTE - Catania è città fantasmagorica, rigogliosa e carezzevole, fulgida e umbratile, fascinosa e malinconica. Catania è città che osserva. E noi, che ci sentiamo conquistati dalle sue lusinghe, dalla sua malia, abbiamo aperto con lei un colloquio, come si dice: “da uomo a uomo”. Perciò anche quest'anno il programma di Etnafest Arte rispecchia tali finalità: l'arte che cerca l'uomo e l'uomo che cerca l'arte. Non in uno spazio di steccati o di fraintendimenti, né in cieli di tonalità somiglianti, bensì in un confronto di valori dove il sangue della parola sia linfa per affermare propositi e non le volgarità degli impostori.

Da sabato 28 gennaio - Luoghi e Figure del mondo verghiano
Da sabato 11 febbraio - Rassegna Internazionale dell'Umorismo nell'Arte
Da sabato 4 marzo - L'anima del volto
giovedì 9 marzo - Poesia senza note
venerdì 17 marzo - Voci del mondo
sabato 18 marzo Voci del mondo
venerdì 25 e sabato 26 marzo - Ettore Majorana. A cento anni dalla nascita, nei giorni della scomparsa
Da sabato 1 aprile - I segnali dell'aurora
sabato 8 aprile - Lettere dei condannati a morte
Da sabato 6 maggio - Parolavisioni
sabato 27 maggio - Pietra di luce, Poesie di Giovanni Paolo II
Da sabato 10 giugno - Il sogno poetico di Mimmo Germanà
sabato 17 giugno - La Divina Commedia nella storia delle traduzioni siciliane
sabato 22 luglio - Gran Varietà - Viaggio nella Catania dell'avanspettacolo
Data da definire - Poesia senza note. Cantautori si raccontano leggendo testi delle loro composizioni

CINEMA - La rassegna cinematografica intende essere un momento di conoscenza e di riscoperta di un materiale (spesso raro, poco o mai visto) e di studio e di approfondimento su come il cinema documentario ha raccontato l'Isola alla nazione e al mondo.

aprile - La Sicilia della memoria
giugno/luglio - Progetto Murnau
ottobre - Luc e Jean-Pierre Dardenne

I LUOGHI DI ETNAFEST

CENTRO CULTURALE LE CIMINIERE
ZO - CENTRO CULTURE CONTEMPORANEE
CATTEDRALE DI CATANIA
TEATRO SANGIORGI
TEATRO MASSIMO BELLINI
PALACATANIA

vai al sito web

Sei il lettore numero 14472 di questa news o articolo


[ leggi i commenti a questa news (1) | commenta questa news ]
IL NOSTRO SPONSOR

Categorie - Categories
 · Affiliati a LaSicilia.com
 · Agriturismo
 · Associazioni
 · Arte e Cultura
 · Aziende
 · Bed and Breakfast
 · Camping
 · Cinema
 · Città e località
 · Eventi e Appuntamenti
 · Fotografie
 · Gastronomia e Prodotti Tipici
 · Genealogia
 · Governo ed Enti Pubblici
 · Home Pages e Blog
 · Hotels
 · Immobiliari e Affitti
 · Internet
 · Libri e Video
 · Musica
 · Musei
 · News ed Articoli
 · Prodotti Tipici Siciliani
 · Ristoranti e Trattorie
 · Scuola e Università
 · Siciliani e Siciliane
 · Terme e Centri Benessere
 · Sport
 · Viaggi e Turismo
 · TV e Stampa
 · Villaggi Turistici
 · Miscellanea

[ Aggiungi il tuo sito, Segnala la tua struttura, Segnala un Evento, Suggerisci una News ]

Note legali, Cookie Policy e Privacy

© 1995-2006 Sicily Network - Realizzazione: Studio Scivoletto - 01194800882
LaSicilia.com® è un marchio registrato

CERCA su Google

Limitazione di responsabilità - Con riferimento ai documenti disponibili su questo servizio, nè Studio Scivoletto, nè i suoi dipendenti forniscono alcuna garanzia, implicita o esplicita, nè si assumono alcuna responsabilità legale riguardante l'accuratezza, la completezza o l'utilità di tali informazioni. Studio Scivoletto declina ogni responsabilità per tali contenuti o per il loro uso.