Sicilia

cerca solo su News cerca su LaSicilia.com

   Home Page :: News :: Balarte - Hotel d'Arte e d'altro ... a Modica
 

[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]

BALARTE - HOTEL D'ARTE E D'ALTRO ... A MODICA

Nel 1986 nasceva a Castel di Tusa la Fiumara d’Arte, museo a cielo aperto voluto da Antonio Presti, imprenditore edile, che creò un percorso artistico di grande fascino - affidato ad alcuni artisti di fama internazionale - tra i comuni messinesi dell’hinterland di Santo Stefano di Camastra al fine di valorizzare un tratto di costa deturpata dall’abusivismo edilizio e dalla presenza di numerose discariche. Faceva parte di questo progetto anche le realizzazione di un Hotel, l’oramai noto Atelier sul Mare, un contenitore d’arte contemporanea, un luogo dove alberga l’arte e dove le opere diventano tali nel momento in cui sono vissute, esperite dall’ospite.

Da quel momento in poi molti sono stati gli Hotel e i Design Hotel che hanno abbracciato questa filosofia dell’ospitalità nella quale l’amore per il Bello e la creatività vengono proposte al viaggiatore che può abbandonarsi totalmente allo stupore dell’arte, luoghi di piacere estetico, dunque, oltre che di relax.

E’ dalla conoscenza e dalla fiducia in questa formula estetica di ospitalità che nasce a Modica Balarte. Un Hotel che ha visto la luce dalla collaborazione tra la società proprietaria, il progettista, l’architetto Sergio Adamo, e l’Accademia di Belle Arti di Catania.

Alle stanze anonime, spoglie, sicuramente super accessoriate ma prive di personalità si sostituiscono, all’interno dell’Hotel Balarte, camere e ambienti alla cui progettazione e realizzazione sono stati chiamati design, architetti e artisti di talento.

Rosario Antoci, afferma che "Balarte vuole essere una provoc-azione attiva per il territori. Nasce nella meravigliosa campagna modicana, terra di antica antropizzazione e di bellezze barocche, ma si contamina con le ricerche espressive di giovani artisti dipanando dalla matassa della memoria il filo che ci riporta ai giovani di ieri, a coloro che, nati in questa terra di miti, guardarono ai movimenti d’avanguardia e in particolare al futurismo come possibilità di rigenerazione culturale e di riscatto".

Accolti nel caldo spazio della reception, il corridoio introduce l’ospite in un percorso che presenta, di fronte ad ogni camera, un pannello in cui è riprodotta un’opera parolibera (termine coniato dal creatore del Manifesto del Futurismo, Martinetti) di sette autori: E. Cavacchioli, R. Vasari, Vann’Antò, L. Nicastro, B. Joppolo, G. Jannelli, S. Quasimodo. Sette autori che tra il ’15 e il ’25 del secolo scorso presero parte al rinnovamento culturale e artistico presentato dal futurismo marinettiano.

Balarte, oltre ad essere un Hotel di prima categoria, vuole essere anche un percorso di memoria e di proiezione, un luogo per partecipare al dibattito artistico-culturale nazionale e internazionale attraverso le opere di giovani artisti nati in questo lembo periferico e di frontiera.

In ciascuna delle sette stanze ogni artista ha voluto immaginare un ambiente fatto di contaminazioni di oggetti, immagini, sensazioni in cui "non è solo il comfort la qualità pregnante, ma soprattutto il bisogno di proiettarvi identità multiformi, ora seducenti, ora vertiginosi e destabilizzanti, altre ironiche e ludiche, altre ancora relazionali e socializzanti".

L’artista, durante tutto il lavoro, ha dialogato con altre figure professionali e operative, ma è soprattutto con il pubblico che si instaura la relazione nel momento in cui l’ospite diventa fruitore, capace di entrare in relazione con un’opera che egli stesso rende viva.

L’architetto, Sergio Adamo, parla di Balarte come di "uno spazio residuale. Ai margini del territorio del turismo istituzionalizzato, dalle compagnie, dai club, dai villaggi turistici, non è un cartolina della città. Non ha la memoria storica del monumento: ha il divertito e ironico ricordo dell’ultima avanguardia che ci è appartenuta e che abbiamo cancellato: come una piazza provvisoriamente occupata dai busker, è uno spazio radicato nel presente dalle spontanee installazioni di artisti ancora sconosciuti".

Gli autori di Balarte sono: Daniele Alone, Carmen Cardillo, Tiziana Contino, Daniele Denaro, Fattidarte, Filippo Leopardi, Vittoria Petronio, Vanila Privitera, Mary Silverino, Angelo Spina.

vai al sito web

Sei il lettore numero 7729 di questa news o articolo


[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]
IL NOSTRO SPONSOR

Categorie - Categories
 · Affiliati a LaSicilia.com
 · Agriturismo
 · Associazioni
 · Arte e Cultura
 · Aziende
 · Bed and Breakfast
 · Camping
 · Cinema
 · Città e località
 · Eventi e Appuntamenti
 · Fotografie
 · Gastronomia e Prodotti Tipici
 · Genealogia
 · Governo ed Enti Pubblici
 · Home Pages e Blog
 · Hotels
 · Immobiliari e Affitti
 · Internet
 · Libri e Video
 · Musica
 · Musei
 · News ed Articoli
 · Prodotti Tipici Siciliani
 · Ristoranti e Trattorie
 · Scuola e Università
 · Siciliani e Siciliane
 · Terme e Centri Benessere
 · Sport
 · Viaggi e Turismo
 · TV e Stampa
 · Villaggi Turistici
 · Miscellanea

[ Aggiungi il tuo sito, Segnala la tua struttura, Segnala un Evento, Suggerisci una News ]

Note legali, Cookie Policy e Privacy

© 1995-2006 Sicily Network - Realizzazione: Studio Scivoletto - 01194800882
LaSicilia.com® è un marchio registrato

CERCA su Google

Limitazione di responsabilità - Con riferimento ai documenti disponibili su questo servizio, nè Studio Scivoletto, nè i suoi dipendenti forniscono alcuna garanzia, implicita o esplicita, nè si assumono alcuna responsabilità legale riguardante l'accuratezza, la completezza o l'utilità di tali informazioni. Studio Scivoletto declina ogni responsabilità per tali contenuti o per il loro uso.