Sicilia

cerca solo su News cerca su LaSicilia.com

   Home Page :: News :: All'Accademia Federiciana l'arte contemporanea dell'ultimo decennio nella mostra Stili interdipendenti curata da Fortunato Orazio Signorello
 

[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]

ALL'ACCADEMIA FEDERICIANA L'ARTE CONTEMPORANEA DELL'ULTIMO DECENNIO NELLA MOSTRA STILI INTERDIPENDENTI CURATA DA FORTUNATO ORAZIO SIGNORELLO


Fino al 29 luglio a Catania è in corso, nella sede dell'Accademia Federiciana di Catania, la rassegna d'arte contemporanea "Stili interdipendenti". Promossa nell'ambito del "Festival siciliano della cultura", Essa propone - grazie a opere differenti per stili e tecniche realizzate da 53 artisti - le più attuali ricerche artistiche apparse nella penisola nel decennio 2000-2010. Ideata e curata dal critico d’arte Fortunato Orazio Signorello, documenta bene ambiti di ricerca che si riallacciano, rompendo ogni convenzione preesistente con stili tradizionali, all'astrattismo, alla pop art, all'iperrealismo, all'action painting, alla computer art e al medialismo. Ideatada Signorello con l'obbiettivo "di promuove la commistione tra linguaggi differenti, secondo i codici liberi di stili e correnti al passo con le ultime tendeze e in una sintesi approfondita con gli aspetti tecnici e normatizzati degli standard dell''arte innovativa e multimediale", l'esposizione accoglie la produzione recente di artisti di diversa generazione e formazione - tra cui Renato Bacilliere, Angela Cacciola, Carmelo Cafici, Paolo Calafiore, Renato Catania, Milena Crupi, Antonio D’Amico, Anna Di Mauro, Fili Giarratana, Giovanni Greco, Anna Maria La Torre, Serena Leonardi, Salvatore Lucisano, Pier Domenico Magri, Salvatore Milazzo, Giuseppe Montagnino, Ciro Mozzillo, Angela Palmieri Beltrami, Anna Petralia, Ina Pizzino, Gaetano Privitera, Elisabetta Sanfilippo, Gabiria Scuderi, Antonella Serratore, Fortunato Orazio Signorello (è anche, oltreché critico d'arte e giornalista, un valido pittore figurativo), Giuseppe Spinoso (Jos), Claudia Viglianisi e Pasquale Viscuso - che sono instancabilmente alla ricerca, da spiriti innovatori, di nuovi modi di concepire il contemporaneo utilizzando le tecniche più varie e cercando di condurre una ricerca intensamente individuale. Offrendo anche l'occasione per incontri diretti con gli autori delle opere esposte, essa propone - presentandosi come una succinta panoramica di espressioni pittoriche e spaziando dalla figurazione all'astrazione - la loro produzione recente: oli, acrilici, pitto-sculture, tempere, foto, sculture, pastelli e tecniche miste che rivelano approcci formali singolari. Accademia Federiciana, via Borgo, 12. Info generali:http://www.accademiafedericiana.org

vai al sito web

Sei il lettore numero 11249 di questa news o articolo


[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]
IL NOSTRO SPONSOR

Categorie - Categories
 · Affiliati a LaSicilia.com
 · Agriturismo
 · Associazioni
 · Arte e Cultura
 · Aziende
 · Bed and Breakfast
 · Camping
 · Cinema
 · Città e località
 · Eventi e Appuntamenti
 · Fotografie
 · Gastronomia e Prodotti Tipici
 · Genealogia
 · Governo ed Enti Pubblici
 · Home Pages e Blog
 · Hotels
 · Immobiliari e Affitti
 · Internet
 · Libri e Video
 · Musica
 · Musei
 · News ed Articoli
 · Prodotti Tipici Siciliani
 · Ristoranti e Trattorie
 · Scuola e Università
 · Siciliani e Siciliane
 · Terme e Centri Benessere
 · Sport
 · Viaggi e Turismo
 · TV e Stampa
 · Villaggi Turistici
 · Miscellanea

[ Aggiungi il tuo sito, Segnala la tua struttura, Segnala un Evento, Suggerisci una News ]

Note legali, Cookie Policy e Privacy

© 1995-2006 Sicily Network - Realizzazione: Studio Scivoletto - 01194800882
LaSicilia.com® è un marchio registrato

CERCA su Google

Limitazione di responsabilità - Con riferimento ai documenti disponibili su questo servizio, nè Studio Scivoletto, nè i suoi dipendenti forniscono alcuna garanzia, implicita o esplicita, nè si assumono alcuna responsabilità legale riguardante l'accuratezza, la completezza o l'utilità di tali informazioni. Studio Scivoletto declina ogni responsabilità per tali contenuti o per il loro uso.